Fioritura ciliegi Giappone

La fioritura dei ciliegi in Giappone


Sentite già il profumo? Non c’è modo migliore per dare il benvenuto alla primavera che vederla sbocciare in Giappone durante l'hana-mi.

Aprile è il mese in cui i giapponesi si riuniscono per contemplare l’hana-mi, ovvero la fioritura del ciliegio o più propriamente “sakura”. Uno degli eventi più significativi per la cultura nipponica in cui tutto il popolo si mobilita per recarsi sotto questi alberi, un tempo di prugna e ora di ciliegio, che riescono a raggiungere fino a 14 metri di altezza, lo Jindai Zakura che si trova nello Jissou Temple, sbocciando in grappoli profumati.

La fioritura è presa molto seriamente in tutto il Giappone, infatti durante questi mesi viene messo in onda un bollettino metereologico speciale, Sakura Zensen, che informa su tutta la progressione dei fiori dal nord al sud del paese.


Hana-mi, tra origine e simbolismo

La tradizionale usanza giapponese di godere di questo spettacolare momento si chiama Hanami (花見, ammirare i fiori), e come molte parole giapponesi, ha sia una traduzione letterale che una non scritta. Si compone di due caratteri e si traduce in “ammirare i fiori” con hana per “fiore (i),” e mi per “guardare”. Tuttavia, racchiude molto di più.

La città di origine della fioritura è Yoshino, nella prefettura di Nara. La leggenda racconta che gli alberi furono piantati nel VII secolo d.C. dal sacerdote En-no-Ozuno, che si dice avesse scagliato una maledizione contro chiunque osasse abbatterli. Da allora, gli yamazakura sono alla radice di centinaia di ibridi divenuti la varietà giapponese per eccellenza.

Nel simbolismo ritroviamo con maggior frequenza il sakura a cinque petali. Il numero cinque infatti è molto frequente nella cultura giapponese, richiamando ai cinque orienti del Buddhismo esoterico giapponese (i quattro punti cardinali e il centro), ai cinque elementi sacri giapponesi (terra, acqua, fuoco, aria e vuoto), ai cinque libri che formano l’opera del celebre samurai Miyamoto Musashi, il Gorin No Sho (libro dei cinque anelli), alle cinque parti in cui venne tagliato il dio del fuoco secondo la cosmogonia giapponese e alle cinque parti in cui venne creato Oyamatsumi, una delle montagne più antiche e venerate del Giappone.

Il fiore di ciliegio è anche strettamente legato al Bushido, o ideale cavalleresco del guerrieri (Bushi) giapponese, incarnando e simboleggiando le qualità del samurai: la purezza, la lealtà, l'onestà e il coraggio.

Fioritura ciliegi Giappone

Il significato dell'hana-mi

In questo periodo il fiore diventa sacro simboleggiando contemporaneamente la fragilità dell’esistenza e la caducità dei momenti, la brevità e la bellezza dell'esistenza.

La fioritura infatti coincide con la stagione della piantagione del riso, e per questo il fiore viene identificato come offerta alle divinità protrettrici del raccolto o "kami".

I sakura stessi vengono quindi venerati perchè fioriscono in tutta la loro bellezza quasi divina solo per una decina di giorni all'anno, prima di sfiorire.

Fioritura ciliegi Giappone

Come i giapponesi praticano l'hana-mi

I giapponesi attendono la primavera per riunirsi per 10 giorni con amici, colleghi, familiari. 

La fioritura è un rito sociale che segue un programma ben determinato e delle regole gerarchiche ben precise, in cui i più giovani del gruppo (i kohai) arrivano di mattino nel luogo di incontro sistemando un telo azzurro nel posto migliore e aspettando l'arrivo dei più grandi (i sempai). Una volta riuniti, si rilassano mangiando e bevendo in abbondanza sotto i rami del sakura. 

L'hana-mi viene osservato anche durante la notte, "yozakura", in cui il ciliegio è illuminato appositamente per esaltarne la bellezza.

Fioritura ciliegi Giappone

Un’esplosione di colori

Hanami si riferisce in genere ai fiori di sakura che sbocciano, o meno frequentemente agli alberi di Ume (prugna).

Oltre alle varie e tradizionali sfumature di rosa, i fiori di ciliegio possono essere bianchi, crema, verde chiaro e gialli.

I fiori conosciuti come Ukon (giapponese per la “curcuma”) sono giallastri; i fiori di ciliegio Shogetsu sono di colore bianco; le fioriture gioiko sono verde pallido e i fiori del pregiato ciliegio Usuzumi vanno dal rosa pallido al bianco in piena fioritura e, infine, a quasi nero inchiostro quando appassiscono. 

Fioritura ciliegi Giappone

Dove e quando andare in Giappone per assistere alla fioritura dei ciliegi?

Anche se le date precise cambiano ogni anno e sono pur sempre una previsione approssimativa, sono solite coincidere con le ultime settimane di marzo e le prime di aprile.

Diversi sono i luoghi in cui ritrovarsi per l’hana-mi.
A Kyoto i giapponesi si recano nei parchi di Maruyama e di Inokashira, nel distretto di Gion, nei templi del monte Daigo e nella zona di Arashiyama.
A Tokyo si recano nel giardino di Koishikawa, lungo il fiume Meguro vicino Shibuya e lungo il fiume Sumida, nel Chidori-ga-fuchi vicino al Palazzo Imperiale, nei parchi di Shinjuku Gyoen e di Ueno
A Nara si può passeggiare tra i 30000 ciliegi del monte Yoshiko, considerato luogo di contemplazione per eccellenza.

Fioritura ciliegi Giappone

Il calendario della fioritura dei ciliegi del 2021

Di seguito le previsioni della fioritura dei ciliegi nelle principali città del Giappone nel 2021, molte date del 2020 rimangono affidabili per il 2021. L’apertura della stagione della fioritura coincide con il momento migliore per vederla nel 2021 nelle principali città del Giappone mentre nelle città più a sud la fioritura avviene leggermente in anticipo. Così i ciliegi inizieranno a fiorire a sud alla fine di marzo, dove le temperature iniziano a salire prima, e fino all’inizio di maggio a nord.

1. Hirosaki: il luogo migliore per assistere alla fioritura è l’Hirosaki Castle Park dove la fioritura inizia il 18 Aprile per raggiungere il suo splendore il 24 Aprile.

2. Fukushima: il Miharu Takizakura, un antico ciliegio a Miharu, è il più bello da vedere fiorito. La sua fioritura inizia il 10 Aprile per raggiungere il culmine il 14 Aprile.

3. Nagano: il luogo migliore per assistere alla fioritura è il Takato Catle Park dove la fioritura inizia il 30 Marzo per raggiungere il suo splendore il 5 Aprile.

4. Fujiyoshida: la Chuereito Pagoda è splendida in questo periodo. La sua fioritura inizia il 2 Aprile per esplodere il 8 Aprile.

5. Tokyo: il parco Shinjuku Gyoen è il più bello in cui passeggiare dal 13 marzo. La fioritura raggiunge il suo apice il 23 Marzo.

6. Suita (Osaka): l 'Expo '70 Commemorative Park è un parco di Suita in cui assistere alla fioritura dal 19 marzo. Il giorno in cui i ciliegi raggiungono la fioritura massima è il 27 Marzo.

7. Nara: nel favoloso parco di Nara si può assistere alla fioritura dal 18 Marzo, ma il giorno migliore in cui passeggiare tra i ciliegi totalmente in fiore è il 29 marzo.

8. Okayama: l’ Okayama Korakuen è uno dei tre giardini più grandi del Giappone, dove si può assistere alla fioritura dal 19 Marzo. I ciliegi raggiungono il massimo splendore il 27 Marzo.

9. Hiroshima: anche Hiroshima gode di un’atmosfera di pace quando dal 15 marzo i ciliegi sbocciano nel Peace Memorial Park fino a raggiungere la massima fioritura il 23 marzo.

10. Fukuoka: nel Niski Park la fioritura inizia il 15 marzo fino a raggiungere il suo apice il 23 marzo.

 

Fioritura ciliegi Giappone

Non solo ciliegi in fiore

Oltre allo spettacolo della fioritura, tra marzo e aprile il Giappone si arricchisce di eventi e festival. Marzo infatti rappresenta la fine dell'anno fiscale e scolastico in Giappone, mentre ad aprile si celebra l'inizio del nuovo anno. 

Scopri tutti eventi che arricchiscono il Giappone a Marzo e Aprile leggendo l'articolo "Primavera in Giappone: gli eventi da non perdere".

Fioritura ciliegi Giappone

Vuoi partecipare alla fioritura dei ciliegi in Giappone? Asian Explorer ha già organizzato un viaggio in partenza nel 2021, scopri di pù.




Giacchino

Vuoi saperne di più su questo tema? Non esitare a contattarci!