Statue sommerse

Le meraviglie degli abissi


 Un’esperienza unica fuori dagli schemi, dove l’arte si fonda con la natura per dare vita ad una delle esperienze più emozionanti ed uniche che si potrebbero mai vivere.

Una motocicletta, un buddha, una sirena, queste sono solo alcune delle statue che popolano i fondali marini indonesiani. Specialmente la zona di Bali presenta giardini sommersi ineguagliabili. Questi siti sono decorati con sculture costruite con materiali ecosostenibili che favoriscono la crescita dei coralli, diventando delle vere e proprie “case” per molte specie animali.   

Il metodo innovativo appena descritto è stato ideato dall’associazione Gili Eco Trust per il ripopolamento delle tartarughe marine e protezione delle barriere coralline. Il progetto è il “BioRock” che prevede l'istallazione di strutture sottomarine di metallo elettrizzate che permettono ai minerali presenti in acqua di accumularsi creando delle formazioni che simulano quelle coralline. Successivamente, vengono impiantati dei frammenti di coralli che, trovando un luogo favorevole, si accumulano e iniziano a svilupparsi in modo molto più resistente rispetto al normale.

Sono più di 120 le strutture posizionate in luoghi ben determinati nei fondali che si trovano attorno alle isole di Bali, Lombok e le isole Gili. 

Ma quali sono i più importanti? Vediamolo insieme.


BASK Nest - Gili Meno

La BASK nest è la più famosa tra le statue sottomarine, che crea un ponte tra il mondo umano e quello sottomarino. L'opera è costituita da 48 statue umane che circondano altrettante figure rannicchiate sul fondale, rappresentanti il cerchio della vita, il tempo e il continuum. Questa opera è stata ideata dallo scultore britannico Jason DeCaires Taylor, che creò il primo parco di sculture subacquee al mondo situato nel Mar dei Caraibi, al largo della costa occidentale di Grenada.

Statue sommerse

Buddha point

Nel canale di Nusa Ceningan e Nusa Lembongan, dopo 30-40 minuti di motoscafo da Sanur a Bali, si trova il Buddha Point. Qui si trovano un gruppo di statue profonde solo 5-20 metri, raggiungibili facendo snorkeling, tra le quali è presente una statua di Buddha circondata da stupa simili a quelli del tempio di Borobudur di Giava.


Ma attenzione alle forti correnti.

Statue sommerse

Marine Foundation

Le acque di Bali e Lombok sono le più popolate grazie all’organizzazione internazionale Marine Foundation che si occupa della conservazione della vita marina e gestione sostenibile delle risorse, impegnandosi nella creazione di queste sculture. 

Ci sono quattro sculture commissionate dall’organizzazione:

- La dea corallo di Pemuteran si trova in un giardino di coralli che si estende per 20.000 mq. Questo vivaio è costituito da strutture metalliche affondate, alimentate da correnti elettriche.

- La God BioRock è una motocicletta ricoperta di corallo e alghe posta a 5 metri di profondità nelle isole Gili Trawangan a 50 metri dal Café Gili. E’ stata costruita dalla collaborazione tra la Marine Foundation e la Deus Ex Machina, un marchio australiano di surf, skate, moto e lifestyle.

- Il Drago di Lombok, commissionato dal Tagu Hotel per salvaguardare la barriera corallina. E' stato costruito con un sistema di pannelli solari che galleggiano al di sopra dell’installazione marina, i quali servono per alimentare l’impulso elettrico della scultura e dare la possibilità a chi fa snorkeling di sostare e prendere il sole. La testa è stata realizzata dallo scultore balinese Ketut Putrayasa, mentre il corpo è composto da barre metalliche che si avvolgono per dare vita ad una creatura mistica.

- La sirena della galleria sottomarina della baia di Jemeluk ad Amed, è stata commissionata dalla Reef Check Indonesia per attirare i visitatori in queste zone, un tempo ricche di barriere coralline incontaminate ma che avevano subito un deterioramento causato dai pescatori che con le loro reti distruggevano il corallo. La sirena è una delle opere d’arte più affascinanti, in quanto illumina le acque della baia di Jemeluk fino a 10 metri di profondità con la sua aurea creata con il cemento bianco e il PH neutro.

 

Statue sommerse

Indonesia e non solo

Ma non solo i fondali indonesiani nascondono queste incredibili statue. Sparse per il mondo si trovano delle opere che hanno assunto un significato simbolico per la conservazione e la salvaguardia dell’oceano o che sono state commissionate in memoria di amici scomparsi o della forza del genere umano.

Statue sommerse

Statua di Amphitrite e Tritone, Grand Cayman

Commissionata dalla Sunset House allo scultore canadese Simon Morris, la sirenetta Amphitrite si trova a largo delle isole Grand Cayman ad una profondità di 15 metri e una distanza di 50 metri dalla spiaggia di Sunset Reef. Mentre Tritone si trova a protezione della barriera corallina davanti il negozio di immersioni Divetech.

Statue sommerse

Museo Subacqueo dell’Arte, Cancún, Mexico

L’opera è stata realizzata da Jason deCaires Taylor, è rappresenta 500 sculture a grandezza naturale diventando la più grande opera sommersa del mondo. Tutte le statue sono state costruite con un particolare cemento marino che facilita la creazione dei coralli. L’intera opera si estende per 150 metri e ha un peso complessivo di 120 tonnellate.

Lo stesso artista spiega che per poter vivere un’esperienza unica, conviene prima prendere delle lezioni di immersioni.

Statue sommerse

Ocean Atlas, New Providence, Bahamas

La statua più grande sommersa forgiata con materiali sostenibili che incoraggiano la colonizzazione dei coralli. Il suo scultore voleva dare un messaggio intenso esprimendo il potenziale positivo dell'interazione umana con il mondo naturale. Situata al largo della costa occidentale di New Providence a Nassau a 5 metri sotto il mare, l’opera riprende il mito greco di Atlas reinterpretandolo in chiave moderna. Mentre il titano portava i cieli sulla schiena, questa giovane ragazza sostiene l’oceano dalle minacce del mondo.

Cristo degli Abissi, Portofino, Italia

La statua del Cristo degli Abissi si trova a 12 metri nella baia di San Fruttuoso. Venne realizzata nel 1954 da Dullio Mancante in memoria di un amico che morì durante un’immersione. Venne costruita con medaglie, elementi navali e campane di bronzo.

Statue sommerse

Cristo degli Abissi, Key Largo, Florida

Galletti ha dato forma ad altre tre statue. Una si trova a Grenada in onore degli abitanti locali che salvarono i passeggeri e l'equipaggio dopo l’affondamento della nave da crociera Bianca C nel 1961. La terza è in Florida, a Key Largo, offerta da Egidio Cressi agli sportivi degli Stati Uniti.

Statue sommerse

Falso Moai, Isola di Pasqua, Cile

Nel 1994 Kevin Costner è stato il protagonista del film “Rapa Nui”, uno degli oggetti di scena era proprio questo Moai depositato vicino alla barriera corallina rimasto da allora sul fondale marino.




Giacchino

Vuoi saperne di più su questo tema? Non esitare a contattarci!